M5S in tilt, è tutti contro tutti. Olimpiadi, Sala a Raggi: ‘Non perdere l’occasione’

Virginia Raggi, la candidata M5s a sindaco di Roma (S), con Roberta Lombardi durante una iniziativa al Tufello, Roma, 5 marzo 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Continua la telenovela a 5stelle, mentre la città di Roma è in preda al caos più totale. I pentastellati da quando hanno conquistato il Campidoglio se la passano davvero male. Non c’è giorno che non commettano un errore, uno scivolone, una figuraccia. Con un Di Maio che sembra tutto a un tratto avere perso, nell’immaginario collettivo, quello stile e quella cultura che gli veniva riconosciuta. Come se non bastassero le notizie degli ultimi giorni che hanno gettato nel caos i grillini, ci si mette anche la deputata M5S Roberta Lombardi a gettare benzina sul fuoco: "Qualcuno si e’ autodefinito ‘lo spermatozoo che ha fecondato il Movimento’. Io penso che la definizione esatta sia ‘il virus che ha infettato il Movimento’. Ora sta a noi dimostrare di avere gli anticorpi. PS: poiche’ la trasparenza e’ un valore del M5S, sono sicura che il sindaco Raggi pubblicherà subito i pareri dell’Anac in suo possesso sulle nomine di Marra e Romeo". Lombardi non cita Marra nella sua definizione di ‘virus’ ma fu lo stesso ex vicecapo di gabinetto a descriversi per sottolineare di essere un grillino ‘ante-litteram’, "uno spermatozoo che ha fecondato il Movimento”.

Parole forti, quelle di Lombardi, criticate su Facebook anche da molti attivisti. Paolo Becchi, ex ideologo del Movimento 5 Stelle, ultimamente sempre più critico nei confronti del M5S, cinguetta su Twitter: “In un momento delicato come questo sono le uscite della Lombardi che danneggiano il M5S, non i giornali che ne parlano”.

Le opposizioni ai 5stelle parlano di una Roma “nel caos più totale”, e di una Virginia Raggi che rappresenta ormai “sono una semplice controfigura”, quando in realtà a Roma comanda Grillo.

C’è poi il tema delle Olimpiadi che continua a tenere banco. Beppe Grillo dal suo blog ha già detto no ai Giochi a Roma, mentre è spuntato un video che riprende una intervista televisiva a Di Maio nella quale il vicepresidente della Camera assicura: “Se a Roma vinciamo, facciamo le Olimpiadi”. Ma ora il movimento dice no. Nelle scorse ore dal sindaco di Milano, Giuseppe Sala, un suggerimento a Virginia. A margine dell’evento per i 25 anni di Samsung, a chi gli chiedeva se avesse consigli da dare al sindaco di Roma in merito alla candidatura della capitale per ospitare le Olimpiadi del 2024, Sala ha risposto: “Proverei a non perdere quest’occasione, anche perché mi sembrava che Roma fosse messa bene, quindi possibilità ce ne sono. In ogni caso Raggi conosce la situazione di Roma e non posso dire più di questo". Il pressing su Virginia Raggi per le Olimpiadi a Roma continua. Forse perché davvero sarebbe un’ottima occasione di crescita e sviluppo per la nostra capitale? Se nei mega appalti la corruzione è sempre in agguato, bisogna stare attenti a non farsi fregare, senza rinunciare a effettuare grandi opere per grandi eventi.