Lite a sinistra, il centro-destra rifletta. Verso le Politiche 2018

La crisi a sinistra è cresciuta soprattutto in astio a Renzi, ma anche per profonde divergenze sul programma di governo. Il centrodestra può vincere

Se effettivamente il PD presenterà liste separate dal resto della sinistra alle prossime elezioni politiche – come sembra – il centro-destra unito avrà la possibilità di vincere in buona parte dei collegi elettorali. La crisi a sinistra è cresciuta soprattutto in astio a Renzi, ma anche per profonde divergenze sul programma di governo.

Nel centro-destra si punta a minimizzare le diversità, ma spero che il programma comune sia ben ponderato e sottoscritto PRIMA DELLE ELEZIONI oppure – dopo pochi mesi – temo si rischierebbe una implosione della maggioranza con conseguenze negative per le elezioni comunali, regionali ed europee del 2019.

Aspettiamoci fin d’ora – in caso di vittoria – un fuoco di sbarramento e critiche dei media con un’Europa che diventerà molto più rigida in campo economico e i sindacati sul piede di guerra.

Non basteranno insomma gli slogan accattivanti di Berlusconi ma servono i contenuti: dove finanziare l’aumento delle pensioni e tante altre scelte assolutamente condivisibili, ma senza “copertura”? Bene la convention di questi giorni di Forza Italia a Milano, vedremo i risultati da condividere con gli alleati, in primis la Lega Nord di Salvini. Credo che gli italiani vogliano vedere soprattutto quella serietà che è mancata a Renzi e non possiamo deluderli.