IL PREGIUDIZIO | L’ostilità verso Di Battista e Virginia Raggi

Ma io non voterò. Neanche i grillini mi convincono fino in fondo, sostengono sempre che non vogliono allearsi con nessuno e io mi sono stufato che restino all'opposizione

“È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”. (Albert Einstein)

“Il pregiudizio è un’opinione senza giudizio”. (Voltaire)

“L’idea che da tempo ci siamo fatti di una persona ci tappa occhi e orecchie”. (Marcel Proust)

“Cacciate i pregiudizi dalla porta, essi rientreranno alla finestra”. (Re Federico il Grande)

Ho una convinzione: gli elettori non terranno conto delle nuove critiche piovute addosso – a raffica – ad Alessandro Di Battista e a Virginia Raggi. Non è una dichiarazione di voto per i 5stelle, vi dirò perché. Ma sono basito di fronte alla smania critica con cui ci si avventa sul movimento di Beppe Grillo.

ALLA RADICE C’È LA PAURA

Mi sembra un’ammissione chiara dell’enorme paura che i grillini vincano le elezioni. E il paradosso é che più i grillini, con qualsiasi pretesto, vengono contestati, e più salgono nei sondaggi.

DIBBA SAREBBE DA ELOGIARE

Ma vado per ordine. Dibba annuncia che non si candiderà alle elezioni, vuole dedicarsi al figlio neonato e alla famiglia, continuerà a fare politica in maniera meno impegnativa. Scandalo, chiasso! Ma dov’è lo scandalo? Dibba dovrebbe essere elogiato, ce ne fossero tanti altri come lui.

FLORIS VS VIRGINIA

Quanto alla sindaca, é stata incalzata dal bravo Giovanni Floris, a “Di martedì”, come se fosse imputabile di chissà quali gravi delitti. Non obietto, sono sempre ottime le interviste grintose. Ma perché la stessa puntigliosa requisitoria non è mai riservata a tutti i politici che hanno portato Roma (e l’Italia) al disastro?

RAGGI, PAZIENZA E IRONIA

La Raggi – lodevole – non ha mai perduto la calma: ha risposto bonariamente a tutte le domande accusatorie, spesso con paziente ironia. Bene, brava, bis!

PERÒ NON VOTERÒ. NEANCHE GRILLO MI CONVINCERA’

Però non andrò a votare, come faccio dal ’94. Neanche i grillini mi convincono fino in fondo, per questo semplice motivo: sostengono sempre che non vogliono allearsi con nessuno e io mi sono stufato che restino all’opposizione. Da soli non riusciranno a conquistare la maggioranza; e nulla, penso e temo, cambierà.