Lingua italiana, si rinnova l’Accademia della Crusca: nominati 13 nuovi accademici

Il presidente dell'Accademia Claudio Marazzini ha dichiarato: "Con queste nomine l'Accademia della Crusca prosegue il processo di rinnovamento del proprio corpo accademico e dà nuovo slancio alle proprie attività di ricerca e di alta formazione”

di Paolo Martini – Adnkronos

L’Accademia della Crusca, secolare istituzione fiorentina incaricata di custodire il ‘tesoro’ della lingua italiana di Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio, ha nominato 13 nuovi accademici corrispondenti, 9 italiani e 4 stranieri. Il Collegio degli Accademici della Crusca, riunito in seduta straordinaria, sotto la presidenza del professore Claudio Marazzini, ha nominato Accademici corrispondenti italiani: Emanuele Banfi, Gabriella Cartago, Lorenzo Coveri, Antonio Daniele, Valeria Della Valle, Claudio Giovanardi, Riccardo Gualdo, Sabatina Matarrese e Raffaele Simone.

Sono stati nominati Accademici corrispondenti esteri: Angela Ferrari, Martin Maiden, Elton Prifti e Michel Zink. Il corpo accademico risulta ora composto da 89 accademici suddivisi in 3 classi: gli Accademici ordinari (42) e gli Accademici corrispondenti a loro volta suddivisi in italiani (19) e esteri (28).

Il presidente dell’Accademia Claudio Marazzini ha dichiarato: “Con queste nomine l’Accademia della Crusca prosegue il processo di rinnovamento del proprio corpo accademico e dà nuovo slancio alle proprie attività di ricerca e di alta formazione, guardando ai tradizionali ambiti di studio che le sono propri, ma anche a nuovi orizzonti di ricerca e di promozione della nostra lingua e alla collaborazione continua con l’Università e le altre Istituzioni italiane e europee”. “Da sempre la Crusca si rinnova guardando agli studi di italianistica e di linguistica italiana, sia in Italia che oltre confine, ma anche con l’obiettivo di promuovere la nostra lingua all’estero”, ha aggiunto Marazzini. (Pam/AdnKronos)