L’ATTACCO | Toti: “Forza Italia sotto il 7%, ora basta! Guardiamo avanti”

“C'e' ancora chi, con arroganza, va in tv a sostenere che tutto va bene, che nulla e' stato sbagliato. Cosa non si fa per la poltrona, spesso neppure conquistata”

Nonostante le indiscrezioni di stampa che raccontano di un possibile stemperamento delle tensioni tra il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e Arcore, frutto anche dell’interessamento diretto dell’avvocato vicinissimo a Silvio Berlusconi, Niccolò Ghedini, il governatore (ex?)azzurro tira dritto per la sua strada verso l’incontro convocato per il prossimo 6 luglio al Teatro Brancaccio di Roma, dal titolo “L’Italia in crescita!”.

“Leggo dai sondaggi di oggi che Forza Italia sarebbe scesa sotto il 7% – scrive Toti in un post su Facebook -, diventando il terzo partito del centrodestra. E il prossimo sondaggio quanto sara’? Basta! Vogliamo fermare questo piano inclinato, vogliamo scrivere un’altra storia fatta di coraggio, merito e ricette nuove e concrete?”.

“C’e’ ancora chi, con arroganza, va in tv a sostenere che tutto va bene, che nulla e’ stato sbagliato. Cosa non si fa per la poltrona, spesso neppure conquistata – attacca ancora Toti via social – per salvare qualche dirigente e parlamentare arrogante non possiamo assistere all’abbandono quotidiano da parte della nostra gente. Dobbiamo costruire una nuova, grande casa comune dove tutti possano tornare a sentirsi a proprio agio”.

“Per chi non si rassegna, per chi vuole ripartire, per chi crede in un centrodestra nuovo, senza inciuci e senza accordi al ribasso, l’appuntamento è a Roma, il 6 luglio, per cominciare insieme un cammino nuovo. Vi aspetto tutti, tranne coloro che per comodo, paura e interesse continuano a pensare solo a loro stessi e ai propri privilegi. Andiamo avanti”.