La Repubblica Dominicana invia truppe alla frontiera con Haiti

Possibili proteste a Port au Prince perche' la magistratura ha decretato che il mandato del presidente Jovenel Moise e' terminato, senza che siano state convocate nuove elezioni

Il ministro della Difesa della Repubblica Dominicana, generale Carlos Luciano Diaz Morfa, ha reso noto di aver disposto un aumento del contingente militare dispiegato nella zona di frontiera con Haiti, per prevenire qualsiasi situazione violenta frutto delle tensioni esistenti nel vicino Paese che potrebbero avere ripercussioni nel territorio dominicano.

L’alto ufficiale, riferisce oggi il quotidiano Listin Diario, ha dichiarato che “c’e’ stato un aumento di truppe alle nostre frontiere per prevenire qualsiasi evento anomalo, ma fino ad ora, grazie a Dio tutto e’ normale, e non vi e’ stato alcun tipo di problema”.

Il giornale ricorda che in qualsiasi momento potrebbero manifestarsi proteste a Port au Prince e nelle altre principali citta’ haitiane perche’ la magistratura ha decretato che il mandato del presidente Jovenel Moise e’ terminato, senza che siano state convocate nuove elezioni. Da parte sua il capo dello Stato non intende abbandonare il potere sostenendo che il suo mandato terminera’ soltanto il 7 febbraio del 2022.