Italiani nel mondo, un database con tutte le professionalità dei calabresi all’estero

Si punta a mettere insieme le professionalità calabresi che hanno deciso di spendere le proprie competenze all'estero abbandonando, almeno professionalmente, la terra d'origine

Il Quotidiano della Calabria fa sapere che il progetto di ricerca sull’emigrazione calabrese di formazione alta all’estero nell’ultimo ventennio, della Fondazione Giuliani, entra nel vivo.

Un primo risultato si è già ottenuto: l’organizzazione del Festival Internazionale di Musica “Alfonso Rendano” ideato e proposto dalla musicista Daniela Roma – cosentina ma residente negli Stati Uniti – principale interprete di Alfonso Rendano nel mondo, che si svolgerà nel giardino di Villa Rendano dal 21 al 24 giugno.

Tuttavia, l’obiettivo finale è la creazione di un database che contenga tutte le professionalità dei calabresi all’estero. Si punta quindi a mettere insieme le professionalità calabresi che hanno deciso di spendere le proprie competenze all’estero abbandonando, almeno professionalmente, la terra d’origine con la quale tuttavia mantengono un forte legame affettivo ed un senso di sincera protezione.