Italiani nel mondo, Andrea Verde: ‘bisogna vivere all’estero per amare davvero l’Italia’

Quello di Andrea Verde è un nome che i lettori più affezionati di ItaliaChiamaItalia conoscono bene. Collaboratore della nostra testata giornalistica, Verde è stato candidato alle politiche del 2008 nella lista del PdL, ripartizione estera Europa. E’ intervenuto più volte sul nostro quotidiano online con articoli e opinioni sui più diversi temi della politica italiana. Residente da anni a Parigi, è attento osservatore di tutto ciò che riguarda gli italiani all’estero. Da qualche tempo, Verde è l’amministratore unico della “Giardino di Costanza srl”, alla quale di recente è stata affidata la gestione dell’omonimo hotel, ex Kempiski Resort, a Mazara del Vallo, in Sicilia.

Intervistato da un sito web locale, Verde spiega: “sono stato dal sindaco Cristaldi, che ho conosciuto grazie al vice sindaco Pietro Ingargiola, ho rappresentato la situazione e gli obiettivi della nostra azienda in considerazione della salvaguardia dei più di 50 dipendenti che lavorano nella struttura che rappresenta un’eccellenza per il territorio. Ho detto che non si può perdere un patrimonio che ormai appartiene moralmente alla città e ciò ancor più dopo il fallimento catastrofico, ben 26 milioni di passivo della precedente gestione”. Un fallimento, sottolinea, “che certamente ha influito sull’economia locale: mi riferisco a fornitori e servizi vari, pertanto vi è un debito morale verso il territorio ed un rapporto di fiducia da ricostruire”.

“Noi come azienda abbiamo dapprima fatto questo con i dipendenti instaurando un rapporto di grande fiducia, con i fornitori, ma il nostro obiettivo è ricomporre il rapporto con il territorio dal quale la precedente gestione si era distaccata. Il sindaco Cristaldi ha molto apprezzato la nostra azione di grande trasparenza, di legalità e di salvaguardia dei posti di lavoro e della stessa struttura portata avanti da me e dai miei collaboratori".

Andrea Verde, che per anni ha vissuto fuori dall’Italia, sa bene quanto siano importanti e quanto valgano le bellezze dello Stivale: “per amare davvero l’Italia bisogna vivere all’estero. Quando torni ti accorgi che essa, dalle Alpi alla Sicilia, è un patrimonio paesaggistico e culturale senza eguali al mondo. Purtroppo in Italia vi è uno ‘stato latitante’ che non ha messo a disposizione dei cittadini e delle imprese i servizi essenziali, vedi in primis le difficoltà nel sistema dei trasporti, ma potrei continuare parlando di alcuni privilegi che certamente non giovano al tessuto delle medie imprese determinanti nell’ascesa economica e sociale di un Paese come il nostro; la cosa peggiore per un Paese è quando vige l’indecisionismo su alcune questioni fondamentali, ciò è pericoloso”.

Parlando della gestione della struttura alberghiera, l’amministratore unico sottolinea: “I risultati stanno arrivando: abbiamo riempito in questi mesi le 91 camere della struttura, sono arrivati soprattutto turisti francesi, fra essi anche la nota conduttrice televisiva Mia Frey; è stato nostro ospite, esprimendo anch’egli molti apprezzamenti, Paolo Bonolis, e di recente abbiamo avuto il politico Marco Follini ed altre personalità che ad ogni modo visitano l’intero territorio. Insomma, sta tornando la fiducia e questa vogliamo condividerla con il territorio".

Ad Andrea Verde e a tutta la sua squadra rivolgiamo un grande in bocca al lupo.