Italiani all’estero, Vignali (Farnesina): “Elezioni Comites tra giugno e ottobre 2021”

Sugli aiuti ai connazionali al tempo del Covid: "Già due milioni di euro sono stati allocati alle ambasciate e ai consolati per rispondere a situazioni di difficoltà e altri 800mila sono in fase di valutazione”

Luigi Vignali

Luigi Vignali, direttore generale per gli italiani all’estero del ministero degli Esteri, intervenendo alla plenaria del Consiglio generale degli italiani all’estero ha detto: “La riforma di Comites e Cgie è un tema importante. Confermo la nostra piena disponibilità a confrontarci per arrivare a un progetto condiviso. E’ fondamentale che il progetto sia condiviso tra Cgie, Comites e ministero degli Esteri. Manderò una proposta a Merlo”.

Vignali ha aggiunto che il voto per il rinnovo dei Comites si terrà l’anno prossimo probabilmente “tra giugno e ottobre” per via dell’emergenza coronavirus.

“I Comites e il Cgie ci aiutino a rispondere alle esigenze dei nostri connazionali, ci siamo come Farnesina, siamo pronti a prendere in considerazione le problematiche e le richieste in virtù dei fondi assegnati dal parlamento”.

“Già due milioni di euro sono stati allocati alle ambasciate e ai consolati per rispondere a situazioni di difficoltà e altri 800mila sono in fase di valutazione – ha aggiunto Vignali sugli aiuti ai connazionali ai tempi del covid – anche nel 2021 saranno disponibili questi fondi”. “Servono progetti strutturati e validi per situazioni comprovate, siamo al vostro fianco per sostenere i nostri connazionali, al tempo stesso lasciatemi dire che sarà sempre più importante che i Comites si abituino a lavorare per progetti ben delineati”.