Italiani all’estero, Sottosegretario Della Vedova: “Comites promuovono l’italianità nel mondo”

"La nostra idea è che attraverso la rete dei Comites, la vitalità del mondo italiano all'estero possa essere coltivata e valorizzata. È nell'interesse dell'Italia che gli italiani all'estero abbiano gli strumenti per manifestare il proprio essere italiani"

Benedetto Della Vedova, Sottosegretario agli Esteri con delega agli italiani nel mondo, è intervenuto alla Camera alla presentazione dei progetti editoriali dei Comites di Bruxelles, Parigi e Dortmund, nell’ambito di un’iniziativa promossa dal deputato di Italia Viva eletto all’estero Massimo Ungaro.

Per l’esponente del governo italiano “i Comites sono e dovranno sempre più essere una realtà vitale dell’organizzazione delle comunità italiane all’estero: non solo e non tanto un organismo di rappresentanza, quanto anche e soprattutto un organismo che serve a promuovere iniziative e progetti legati all’italianità all’estero”.

Intercettato dai giornalisti, Della Vedova ha aggiunto: “La nostra idea è che attraverso la rete dei Comites, che si rinnoverà nella sua rappresentanza nei prossimi mesi, la vitalità del mondo italiano all’estero possa essere coltivata e valorizzata. È nell’interesse dell’Italia che gli italiani all’estero abbiano gli strumenti per manifestare il proprio essere italiani”.

Anche i giovani devono capire che “partecipare all’elezione dei Comites significa poi negli anni successivi poter usufruire di una rete, di una infrastruttura e anche di un po’ di risorse per realizzare una serie di progetti che valorizzino l’italianità nel mondo”.