Italiani all’estero, Ital Uil Svizzera compie 50 anni

Il patronato Ital Uil in Svizzera compie 50 anni. L’anniversario è stato celebrato presso lo storico salone Pirandello della Casa d’Italia di Zurigo alla presenza dei presidenti che si sono succeduti in questo mezzo secolo: Dario Marioli, Dino Nardi e Mariano Franzin. Erano presenti inoltre gli operatori delle dodici sedi operanti nella Confederazione elvetica e le decine di collaboratori volontari tra attivisti sindacali e dell’associazionismo italiano.

Numerosi i dirigenti nazionali sia del patronato (il presidente nazionale Gilberto De Santis, i due vicepresidenti Mario Castellengo e Alberto Sera e la responsabile dell’Area estero Anna Ginanneschi) che della Uil (la segretaria confederale Anna Rea responsabile delle politiche internazionali, il segretario confederale Carmelo Barbagallo responsabile dell’organizzazione sindacale, il Segretario generale della Uil Pensionati Romano Bellissima, il Segretario generale della Uil Frontalieri Pancrazio Raimondo) che hanno partecipato all’evento insieme alle autorità come il console generale d’Italia di Zurigo Mario Fridegotto e il dirigente della Direzione generale per le politiche previdenziali del ministero del Lavoro Stefano Ricci.

Presenti inoltre i rappresentanti istituzionali come il presidente del Comites Paolo Da Costa, la deputata del Pd Laura Garavini e alcuni consiglieri del Cgie della Svizzera (Anna Rudeberg e Michele Schiavone) e della Germania (Michele Cristalli e Franco Segoloni); il presidente del sindacato Unia Renzo Ambrosetti; nonché molti dirigenti del mondo associativo italiano in Svizzera.