Italiani all’estero, il cooperante Francesco Ruini ucciso da uno sciame d’api in Ghana

Aveva 66 anni, tra i fondatori di Conapi. E’ stato assalito da uno sciame mentre insegnava il mestiere agli agricoltori africani

La Coldiretti esprime cordoglio per la scomparsa dell’apicoltore reggiano, Francesco Ruini, 66 anni, tra i fondatori di Conapi, assalito da uno sciame mentre insegnava il mestiere agli agricoltori africani. “Dall’attivita’ di impollinazione delle api dipende un terzo della produzione di cibo in Africa dove vive una specie di ape mellifera piu’ aggressiva, ma anche piu’ resistente”, spiega Coldiretti.

L’uomo, che si trovava in Ghana come cooperante, e’ stato colpito da shock anafilattico alla vigilia del rientro in Italia dopo essere stato in missione in Africa da Ferragosto. “Sono oltre 20milia – sottolinea la Coldiretti – i connazionali impegnati direttamente nella cooperazione internazionale, tra i quali ben l’86% opera all’estero, spesso in attivita’ legate all’agricoltura e all’alimentazione”.