Italiani all’estero, CONTRADDIZIONI LEGHISTE sulla nuova sede consolare a Tenerife

La Lega: “Apertura virtuale, basta spendere soldi in questo modo”. Ma il leghista Billi ringrazia Farnesina e Ambasciatore

“Complimenti all’Ambasciata, alla Farnesina ed al precedente Governo in cui la Lega ha lavorato per ottenere questo importante risultato”. Parole dell’On. Simone Billi, deputato della Lega eletto nella ripartizione estera Europa, che così commenta il risultato della nuova agenzia consolare a Tenerife, Spagna: “Un successo per la comunità italiana”, afferma.

Eppure dal Carroccio oggi arriva un comunicato che spara ad alzo zero contro l’Ambasciatore d’Italia in Spagna Sannino, contro la Farnesina e, naturalmente, contro il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero.

Secondo i rappresentanti europei del Carroccio “la visita ‘in pompa magna’ a Tenerife del Sottosegretario agli esteri e presidente del MAIE Ricardo Merlo” sarebbe “una vera e propria operazione promozionale da parte dell’audace Merlo assecondato dal nostro ambasciatore e dal rappresentante della Farnesina” Luigi Vignali. Mah.

Addirittura, secondo Paolo Borchia, europarlamentare e coordinatore federale di Lega nel Mondo, “è scandaloso si spenda denaro in questo modo. Al Governo suggeriamo meno passerelle e più servizi per la comunità italiana residente all’estero”.

Attenzione. Qualcuno spieghi a Borchia che mai come in questa legislatura il governo, anche grazie alla presenza del Sottosegretario Merlo, sta lavorando nell’interesse dei nostri connazionali residenti oltre confine.

Gli amici della Lega si mettano d’accordo, a quanto pare in casa del Carroccio regna la più totale confusione.

L’On. Billi, che pure era presente all’evento a Tenerife, afferma una cosa ma il coordinamento della Lega nel mondo smentisce e anzi, con un inutile attacco, di fatto dichiara il contrario. Senza contare che il percorso per arrivare all’agenzia consolare a Tenerife comincia nel precedente governo, di cui facevano parte anche le camicie verdi.

Dunque le dichiarazioni contenute nel comunicato leghista sono davvero campate per aria.

E’ incredibile l’impotenza di alcuni personaggi della Lega, che evidentemente, di fronte a un governo che lavora e che porta risultati concreti agli italiani nel mondo, non sanno più cosa dire e cosa inventarsi.

Il Senatore Merlo, da parte sua, raggiunto telefonicamente da ItaliaChiamaItalia non ha voluto rilasciare alcun commento. Ci ha spiegato di essere in ottimi rapporti con il leader della Lega, Matteo Salvini, che Merlo rispetta. Dal presidente del MAIE dunque neppure una parola sulla vicenda.