Italiani all’estero, a Roma il Comitato di Presidenza CGIE dal 5 al 7 novembre

Ai lavori parteciperanno il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all'Editoria, Andrea Martella, oltre a diversi eletti all’estero

Michele Schiavone, segretario generale del Consiglio generale degli italiani all’estero, ha convocato il Comitato di Presidenza del Cgie, in programma a Roma dal 5 al 7 novembre. Ai lavori parteciperanno il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Editoria, Andrea Martella, e il presidente dell’ENIT, Giorgio Palmucci.

Tra i temi principali all’ordine del giorno ci sono: la rappresentanza degli italiani all’estero (riforma costituzionale recante la riduzione del numero dei parlamentari, elezione dei Comites, la cui scadenza è prevista per il 17 aprile 2020, i capitoli di spesa per gli italiani all’estero nel documento di Economia e finanza 2020-2021-2022 e Assegnazione insegnanti e contributi per la promozione di lingua e cultura italiana).

Sul tavolo del Comitato di Presidenza anche l’aggiornamento sulla situazione dei connazionali nei paesi in crisi e la definizione della relazione 2017-2018 che il Cgie deve trasmettere al Governo e al Parlamento.

La riunione inizierà martedì 5 novembre alle 10 con la relazione di governo di Merlo e prevede la partecipazione di deputati e senatori eletti nella Circoscrizione estero.

Mercoledì saranno esaminati i contenuti del documento triennale di Economia e Finanza del governo relativi ai capitoli di spesa destinati agli italiani all’estero.

Giovedì sono previsti due incontri: con Martella presso la Presidenza del Consiglio, sullo stato dell’editoria italiana all’estero, e con Palmucci, per il Protocollo d’intesa Enit-Cgie.