Italiani all’estero, Mogherini: ‘elezioni Comites 19 dicembre, impegno mantenuto’

Il ministro degli Esteri Federica Mogherini è impegnata a New York per una serie di riunioni nella settimana in cui inizia il dibattito all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Oggi, tra l’altro, partecipa ad un evento sui matrimoni precoci e forzati e ad una riunione ristretta sulla Libia, presieduta dal segretario di Stato americano John Kerry.

L’annunciata intesa per l’avvio di un dialogo politico in Libia e’ per il ministro degli Esteri "un’occasione da non perdere per arrivare a una soluzione politica condivisa". "L’avvio del dialogo tra le parti in Libia, concordato grazie all’efficace mediazione delle Nazioni Unite che abbiamo tanto sostenuto, puo’ finalmente aprire la strada a una soluzione politica condivisa e inclusiva", ha detto. "Siamo solo all’inizio di un percorso di progressiva stabilizzazione che le parti hanno il dovere di portare fino in fondo per il bene di tutti i libici, con il sostegno della comunita’ internazionale. Per quanto riguarda l’Italia, in tutti questi mesi abbiamo seguito da vicino e appoggiato gli sforzi di pacificazione, anche per questo siamo stati tra i pochi Paesi a mantenere aperta l’ambasciata, nonostante le difficolta’, e intendiamo continuare a stare al fianco del popolo libico".

Mogherini ha anche incontrato il sindaco di New York, Bill de Blasio, che ha assicurato: “Continuerò a impegnarmi per mantenere una grande attenzione ai rapporti tra New York e l’Italia". I due politici (al terzo incontro dopo quello di New York lo scorso maggio e quello di Roma durante il viaggio in Italia del sindaco) si sono ritrovati al Consolato italiano di New York per un incontro con la comunità italiana.

"Quando sono entrato qui ho sentito ancora una volta l’orgoglio delle mie origini", ha detto de Blasio che ha espresso la sua ammirazione per il lavoro di Mogherini in Ucraina, Siria e Medio Oriente. Il primo cittadino della metropoli ha anche augurato al ministro "buona fortuna" (in italiano) per il suo incarico di Alto rappresentante per la Politica estera in Unione europea.

Mogherini ha anche ricordato che nel loro ultimo incontro di Roma, de Blasio le ha regalato una mela (simbolo di New York).

"Una mela che mi è cara e che si trova sulla mia scrivania alla Farnesina e che a fine ottobre porterò con me a Bruxelles".

Mogherini ha rinnovato l’invito a de Blasio a venire a Milano per Expo 2015.

Fra le altre cose, il capo della diplomazia italiana ha anche confermato il rinnovo dei Comites: “Abbiamo mantenuto l’impegno per l’elezione dei Comites entro il 2014. Il voto si terrà il 19 dicembre".