Italiani all’estero, ‘a Genova la nostra Ellis Island’: parla Franceschini

Passi avanti per la realizzazione del museo nazionale dell’emigrazione di Genova. Lo scorso mercoledì pomeriggio, al Collegio Romano, sede del Ministero dei beni e delle attivita’ culturali e del turismo, s’e’ tenuta una riunione operativa per definire le tappe che porteranno alla nascita della Ellis Island italiana. Erano presenti: il Ministro dei Beni e delle attivita’ culturali e del turismo, Dario Franceschini; il Sottosegretario agli Esteri, Mario Giro, il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il Sindaco di Genova, Marco Doria, l’Assessore alla cultura della Regione Liguria, Ilaria Cavo; il Presidente del museo del mare e delle migrazioni, Maria Paola Profumo; il Direttore Generale Musei del Mibact, Ugo Soragni.

"Abbiamo ragionato – ha detto Franceschini – su quali strumenti e quali accordi istituzionali adottare per dar vita a questo grande progetto nazionale che dovra’ tener conto delle esperienze del Museo del mare e delle migrazioni di Genova e del Museo dell’Emigrazione di Roma. Unire queste due realta’ consentira’ di far nascere nel Porto di Genova, luogo simbolo dell’emigrazione italiana, la nostra Ellis Island".

Oggi pomeriggio, alle ore 14, il Ministro Franceschini sara’ in audizione al Senato, commissione Esteri, sul tema del Museo dell’Emigrazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla valorizzazione del reciproco contributo economico, culturale e civile tra la madrepatria e le comunita’ italiane all’estero.