In vacanza a Capodanno, gli italiani che vanno all’estero scelgono Caraibi e Maldive

Vanno molto anche le capitali europee. Si parte soprattutto in coppia per una vacanza distensiva ma anche in famiglia per le mete a corto raggio

Tutto pronto per il viaggio di Capodanno. Sì, perché gli italiani partono soprattutto dopo Natale. Trend stabile per le prenotazioni, forse in leggerissimo calo. La spesa? 300-400 euro a testa per chi sceglie le capitali europee o la montagna (in media si sta via 4 o 5 giorni) ma c’è anche chi si concede destinazioni a lungo raggio: Mar Rosso ma soprattutto Caraibi e Maldive, con una spesa intorno ai 2.500-3.000 euro e periodi di soggiorno più lunghi: dai 7 ai 15 giorni.

Si parte soprattutto in coppia per una vacanza distensiva ma anche in famiglia per le mete a corto raggio. I dati li fornisce la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Negli ultimi anni, sia da parte delle istituzioni sia da parte degli operatori c’è forte impegno a far crescere le destinazioni turistiche italiane meno abituali, anche grazie alla possibilità di costruire una vacanza su misura, che risponda alle diverse esigenze familiari, a prezzi competitivi. Nella stessa logica si sta puntando ad attrarre sempre più visitatori nei nostri territori, offrendo esperienze turistiche molteplici e personalizzate. Un esempio virtuoso, da questo punto di vista, è la valorizzazione dei piccoli borghi.