Immigrazione, Forza Nuova: Kabobo insegnante o ufficiale dell’esercito? E’ pura follia!

L’On Roberto Fiore, Segretario Nazionale di Forza Nuova, in merito alla possibilità di un extracomunitario appena sbarcato a Lampedusa e dichiarato profugo di poter accedere ai concorsi pubblici in base alla legge europea 2013 e appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale, dichiara: “Il fatto che dal 4 settembre prossimo basterà essere sbarcato a Lampedusa come ‘profugo’ o avere una carta di soggiorno, per essere assunto come insegnante, impiegato comunale o ministeriale è una follia che non ha ragione di esistere. In brevissimo tempo potremmo trovarci un Kabobo qualsiasi ad insegnare in una scuola primaria, o a gestire un ufficio all’anagrafe comunale. Potremmo trovarci terroristi come carabinieri e magistrati che applicano la Shar’ia. Tutto ciò rappresenta l’ennesima pugnalata alle spalle dello stato nei confronti di tanti italiani, giovani e meno giovani, che da anni, dopo aver studiato per decenni e  superato decine di concorsi, aspettano di realizzare il sogno di avere un impiego nella pubblica amministrazione. Tutto ciò rappresenta l’ennesima pugnalata alla schiena dello stato nei confronti di decine di migliaia di insegnanti che dopo aver affrontato e vinto un concorso estenuante, non avranno, neanche per quest’anno, una cattedra. Il piano diabolico della Kyenge sta portando alla distruzione dell’identità italiana. L’Italia, cara ministra, non ha bisogno di impiegati comunali marocchini e insegnanti nigeriani per crescere ‘culturalmente’. Ci sono il 40% di giovani disoccupati in Italia che hanno il sacrosanto diritto ad avere un lavoro prima di coloro che italiani non sono né per sangue né per cultura. Forza Nuova ostacolerà in ogni sede opportuna e nelle piazze, gli evidenti tentativi di discriminare i lavoratori italiani e di voler trasformare il nostro paese in una provincia del continente africano”.