Grillo, ‘Renzi l’ebolino’. Il Pd, ‘indecente’

"Da qualche tempo nei migliori negozi di giocattoli si vendono pupazzi e peluche che richiamano l’aspetto di virus e di microbi. Non poteva mancare dopo la varicella e l’alitosi, l’Ebola, l’hit dell’estate 2014. Il pupazzetto che richiama in modo impressionante, ma niente affatto casuale, Renzie si puo’ trovare anche nelle sedi del Pd, di Forza Italia e in tutte le feste dell’Unita’ in offerta sconto per salvare il glorioso e omonimo giornale vissuto per anni alle spalle dei finanziamenti pubblici". Cosi’ Beppe Grillo sul suo blog, a corredo di una foto in cui il volto del presidente del consiglio Matteo Renzi campeggia in cima a un peluche a forma di batterio.

"Il simpatico fantoccio della BCE – scrive Grillo – e’ stato ribattezzato ‘ebolino’ per ragioni di contiguita’ con l’originale ebetino. Un perfetto articolo da regalare prima di dicembre a tutti i risparmiatori che si vedranno prelevare i soldi dai conti correnti stile emorragia interna e ai fortunati possessori di qualcosa, che dovranno subire una patrimoniale. L’ebolino non sembra spaventoso, assomiglia alla malaria all’inizio, i sintomi sono simili: febbre alta e diarrea. Poi, pero’ il decorso e’ rapido, doloroso e mortale con emoraggie interne ed esterne. L’ebetino e’ difficile da prendere sul serio, e’ questa la sua forza, poi pero’ si trasforma in ebolino. Nei migliori negozi della sinistra, ma anche ad Arcore in confezione Premium. La Boschi lo usa come portafortuna e lo tiene in borsetta. "Prenota il tuo ebolino", non potrai piu’ farne a meno. Dove lo trovi un pupazzo che spara cosi’ tante cazzate mentre distrugge l’economia di una nazione? "Adotta anche tu l’ebolino" prima che chiudano le frontiere e si sparga il contagio in tutta Europa".

LA RISPOSTA DEL PD "Caro Beppe, grazie davvero. Piu’ fai cosi’ piu’ dimostri qual e’ la profonda differenza tra il tuo modo (e quello del tuo Movimento) di fare politica e il nostro". Cosi’ il senatore del Pd, Francesco Russo, in un post su Facebook dal titolo ‘Se questo e’ un leader’, replica alle parole dell’ex comico genovese sul suo blog.

"Ho spesso criticato anche in maniera dura le vostre azioni – sottolinea Russo- Ma ne’ io ne’ nessun membro del Partito Democratico si e’ mai permesso di denigrare frontalmente le persone. Tanto meno di sfruttare un dramma umanitario per fare notizia. Le popolazioni africane che stanno combattendo per la propria vita non meritano di essere strumentalizzate in maniera cosi’ bassa e squallida da nessun esponente della politica italiana. Non hai altri modi di far vedere che esisti ancora se non quello di attaccare il Governo e il PD? Fallo pure. Ma entra nel merito delle scelte che Governo e Parlamento stanno portando avanti. Non permetterti di mettere in mezzo chi sta soffrendo". "Perche’, tra l’altro, cosi’ facendo non solo metti in ridicolo te – conclude l’esponente pd – metti in cattiva luce tutto il nostro Paese. E francamente, non ce lo meritiamo".