GREGORETTI | Salvini chiede il processo: “Voglio spiegare ai miei figli che papà non è un delinquente”

Non è stata una riunione semplice, viene riferito, con Salvini che più volte ha parlato dei propri figli e della necessità di spiegargli che 'papà non è un delinquente'

Matteo Salvini, leader della Lega ed ex ministro dell’Interno, ha chiesto ai senatori della Lega di non impedire il processo – su cui domani voterà il Senato – sul caso Gregoretti, coerentemente con quanto sostenuto anche negli ultimi giorni, e perché è sua ferma volontà avere un chiarimento, in tribunale, sulla legittimità del proprio operato.

I senatori della Lega, secondo fonti di Palazzo Madama, si sono opposti, prospettando una astensione o non partecipando al voto. Decisione che sarà presa nelle prossime ore.

Non è stata una riunione semplice, viene riferito, con Salvini che più volte ha parlato dei propri figli e della necessità di spiegargli che ‘papà non è un delinquente’. L’assemblea si è poi conclusa con un lungo applauso.

Matteo Renzi, leader di Italia Viva, osserva: “Salvini ha chiesto di essere processato, lo accontenteremo: penso che su questa vicenda Salvini abbia sbagliato politicamente, faccio fatica a vedere un reato, ma se i magistrati chiedono un processo è giusto che ci sia”. “Italia Viva – ha aggiunto Renzi – aspetterà il processo, ma Salvini va battuto politicamente, non nelle aule dei tribunali”.