Grecia, riaprono le banche ma sempre con forti limitazioni

Dopo tre settimane hanno riaperto le banche in Grecia, ma rimangono molte limitazioni nelle operazioni. I cittadini potranno prelevare fino a 420 euro a settimana, o in un’unica soluzione o con prelievi da 60 euro al giorno. I clienti potranno anche utilizzare le loro cassette di sicurezza. Una serie di servizi saranno garantiti alle imprese, come ad esempio l’apertura di un conto per scopi specifici, il pagamento di stipendi o servizi per l’apertura di nuove imprese.

I depositi a termine sono accessibili, ma solo per scopi speciali che devono essere sostenute da documenti, come l’eliminazione dei debiti di Stato o fondi di previdenza sociale, pagamenti agli ospedali o alle scuole private, il pagamento degli stipendi e saldo di rate scadute alle banche. Non e’ possibile inviare denaro all’estero a meno che non serva per pagare spese mediche o educative previa presentazione della necessaria documentazione.

Nel caso di spedizioni di denaro all’estero per motivi sanitari stabilito il limite forfettario di 2 mila euro. Per i soldi da inviare all’estero a studenti che frequentano universita’ o istituti fuori dai confini nazionali il limite e’ fissato in 5 mila euro nell’arco di tre mesi per coprire le spese di soggiorno. Le misure sono state concordate dai funzionari della Banca centrale europea (Bce) e i rappresentanti degli istituti di credito ellenici.