Fuga dal Sud Italia, ministro Lezzi: “Ora c’è la volontà politica di fare le cose giuste”

Servono serietà e impegno da parte di tutti. Però, sui problemi del Sud, destra e sinistra si sono svegliati solo adesso, ma dove sono stati negli ultimi 15 anni?”

Barbara Lezzi, ministro per il Sud, intervistata dal Quotidiano del Sud, a proposito di emergenza emigrazione dal Sud, spiega: “I numeri negli ultimi 15 anni sono impressionanti e giustificano appieno la nostra attenzione nei confronti del Mezzogiorno. Servono serietà e impegno da parte di tutti però, sui problemi del Sud, destra e sinistra si sono svegliati solo adesso, ma dove sono stati negli ultimi 15 anni?”.

“Dal Mezzogiorno – prosegue Lezzi – tra il 2002 e il 2017, sono emigrate oltre due milioni di persone e in quel lungo periodo sono stati loro ad aver governato, sia a livello centrale che locale, per cui prima di criticare dovrebbero fare un bagno di umiltà. La verità è che in passato è mancata la volontà politica di cambiare, di fare le cose giuste”.

Il ministro porta un esempio: “A pochi mesi dall’insediamento del nuovo presidente della commissione tecnica per i fabbisogni standard, abbiamo eliminato la voce “zero” sui trasferimenti ai Comuni destinati agli asili nido e al trasporto pubblico locale. Grazie al fondo di perequazione comunale questi enti, che per la maggior parte si trovano al Sud, avranno finalmente a disposizione risorse che fino ad ora venivano negate loro, non perchè quei servizi non fossero necessari, ma perché non avevano le risorse necessarie per attivarli. Un cane che si mordeva la coda insomma, ma ora finalmente la stortura è stata risolta”.