Forza Italia, Fitto: né Forza Renzi né Forza Salvini, riorganizzare partito

????

Si è riunito intorno alle 17, a palazzo Grazioli, il comitato di presidenza di Forza Italia presieduto da Silvio Berlusconi. Presente anche l’europarlamentare azzurro Raffaele Fitto, che alla riunione di martedì sera era assente.  

Proprio Fitto, ancora una volta, è stato il più critico verso la gestione del partito. Secondo lui serve uno choc organizzativo, perche’ il modello organizzativo di Forza Italia e’ ora un problema grandissimo. Fitto e’ tornato a spingere a favore delle primarie, unica strada, secondo l’europarlamentare, per uscire dal guado. Bisogna rimettere tutto in mano agli elettori per avere una vera partecipazione, avrebbe spiegato Fitto secondo quanto viene riferito da alcuni dei presenti all’incontro.

Forza Italia non puo’ essere il gregario di nessun Matteo. E’ quanto ha detto Fitto riferendosi a Matteo Renzi e a Matteo Salvini, dopo la conferma di Berlusconi della tenuta del patto del Nazareno e dopo il lancio della candidatura di Salvini a possibile leader del centrodestra. "Nè Forza Renzi né Forza Salvini. Non possiamo essere sempre gregari".

Secondo l’europarlamentare è indispensabile rilanciare sui temi e i contenuti, a partire dall’economia. C’e’ troppo ‘renzologia’ e troppa ‘salvinologia’ in giro… Alla presenza di Silvio Berlusconi l’ex ministro pugliese parte all’attacco della linea del partito e mette nel suo mirino l’alleanza elettorale con la Lega di Matteo Salvini in Emilia-Romagna e la scelta di allinearsi al governo Renzi, in ossequio al patto del Nazareno. Commentiamo l’attività degli altri, anzichè essere protagonisti, avrebbe avvertito Fitto.

Fitto ha anche sottolineato che una sconfitta alle Regionali poteva essere immaginabile, ma la sua dimensione e’ enorme e deriva da errori di costruzione delle alleanze e di scelta delle candidature. In Emilia-Romagna, avrebbe rimarcato Fitto, gli azzurri sono stati delle comparse regalando una candidatura alla Lega, scelta sulla quale non c’e’ stata, prima, una discussione.