Forza Italia, Berlusconi: legge elettorale e voto nel 2014 (VIDEO)

Silvio Berlusconi è intervenuto telefonicamente a un incontro di Forza Italia organizzato a Perugia: le elezioni che verranno, sottolinea il Cavaliere, saranno “l’ultima chiamata per i moderati: tutti oggi devono sentire forte il bisogno, direi il dovere civile, di impegnarsi per combattere questo regime giudiziario che intacca la stessa democrazia".

Il leader azzurro è convinto “che noi moderati possiamo prevalere ancora una volta al prossimo turno elettorale, se sapremo scendere in campo anche con coloro che non sono mai scesi in campo, ma che devono sentire il dovere di interessarsi per il nostro comune destino".

L’uomo di Arcore ha ricordato che è “da moltissimi anni che nel nostro Parlamento non si riesce a promulgare alcuna legge che non sia benvoluta dall’Associazione nazionale dei magistrati. Siamo l’unico Paese, fra quelli civili, che ha una magistratura che è incontrollabile". “Una magistratura che non dipende da nessuno, nel senso che, anche quando si accertano colpa grave o dolo, non si riesce a renderli responsabili di nulla. Ed e’ impunibile, perchè i giudici si giudicano tra di loro".

Guardando all’attuale situazione politica italiana, secondo Berlusconi è necessario ora più che mai un vero “governo di scopo” per poi andare al voto prima possibile: “Dovremmo chiedere a tutte le forze in Parlamento che si faccia un governo di scopo che abbia come fine soltanto quello di fare la nuova legge elettorale, magari mettendo insieme le elezioni europee con le elezioni nazionali”. Il Cav vede dunque un voto a metà del 2014: lavorerà, assicura, per fare in modo che possa essere così.