Fisco, Brunetta (Fi): Renzi imita Berlusconi per disperazione

"Mi ricorda Berlusconi. Con la piccola differenza che Renzi non è Berlusconi, checché ne dica il mio amico Verdini. Renzi le tasse le ha aumentate": in un’intervista a Repubblica il presidente dei deputati di Forza Italia Renato Brunetta commenta così le posizioni espresse dal premier in tema di fisco, sottolineando: "Questo è disperato".

"Benissimo, rilancia – continua Brunetta riferendosi a Renzi -. E io – come a poker – dico ‘vedo’. E prima di tutto chiedo: promette di tagliare le tasse, ma come pensa intanto di coprire le clausole di salvaguardia? Perché se non trova 51 miliardi nel triennio 2016-2018, dovrà portare l’Iva al 25,5%. Ha detto che l’Iva non aumenterà. Ecco, vorrei capire cosa intende fare".

"La verità – sottolinea ancora Brunetta – è che la rivoluzione copernicana sul fisco, come sugli aspetti istituzionali, la fai in due modi: con una maggioranza schiacciante – figlia delle elezioni – o con una grande coalizione alla tedesca. Mica con il patto del Nazareno, che poi traballa, finisce, resuscita. I giochi di prestigio non funzionano".