Fdi fuori dal Cda Rai, Giorgia Meloni: “Facciamo paura perché siamo liberi”

“Nell'epoca della maggioranza arcobaleno, Fratelli d'Italia - unico partito di opposizione e secondo molti sondaggi primo partito italiano - viene epurato da qualsiasi rappresentanza”

Fratelli d’Italia fuori dal Cda Rai. “Un Parlamento delegittimato e un governo tecnico si spartiscono tutti i posti di potere e persino quelli di controllo. E’ accaduto ieri con il Consiglio di Amministrazione della Rai che per la prima volta nella storia, come denunciano i principali sindacati dei giornalisti, vede fuori l’opposizione. E’ degno di uno dei peggiori regimi”. Lo ha detto ai Tg il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Intervenuta questa mattina, Giorgia Meloni, leader Fdi, ha detto: “Quando l’Italia era ancora una Nazione democratica la governance della Rai, l’emittente pubblica, contemplava la presenza dell’opposizione, a cui spettava la Presidenza e la presenza nel Cda. Nell’epoca della maggioranza arcobaleno, invece, Fratelli d’Italia – unico partito di opposizione e secondo molti sondaggi primo partito italiano – viene epurato da qualsiasi rappresentanza, così che il servizio pubblico, pagato con i soldi di tutti gli italiani, sia più simile al modello cinese che a quello di una qualsiasi nazione democratica”.

Secondo Meloni “i partiti che sostengono Draghi, negando per la prima volta nella storia diritto di rappresentanza all’opposizione, hanno scritto una delle pagine più buie della storia della Repubblica Italiana. Evidentemente la nostra crescita fa così tanta paura da giustificare la spudorata violazione dei più basilari principi democratici. Ma se facciamo così paura è perché siamo liberi, e questa è una buona notizia, e una ragione in più per continuare a batterci”.