Europee, Berlusconi: “Mi candido ovunque tranne nel Centro, lì corre Tajani”

Sui rapporti con la Lega: "Non credo Salvini si voglia far ricordare come complice di tutto ciò che di male questo governo ha fatto al Paese''

“Noi siamo per il diritto alla difesa da sempre e sosterremo questo provvedimento”. Silvio Berlusconi conferma il suo sì convinto alla legittima difesa durante l’incontro con i gruppi di Fi a palazzo Madama. “La riforma della giustizia e’ la cosa piu’ urgente che dobbiamo fare. Noi lo diciamo da sempre… In questi giorni e’ venuta fuori la vicenda dolorosa dei genitori di Matteo Renzi. Ho espresso solidarieta’ a Renzi, nonostante lui non lo avesse fatto con me… Mi hanno mandato via dal Senato con l’applicazione retroattiva di una norma”.

Parlando con i giornalisti annuncia: “Ci siamo dati appuntamento con i parlamentari mercoledi’ per commentare i risultati delle elezioni in Sardegna e cominciare a programmare la campagna per le Europee”.

Dopo l’assemblea dei parlamentari di Forza Italia al Senato, “molti dei quali saranno in Sardegna in questi giorni per spiegare il nostro programma” in vista del voto regionale di domenica, l’uomo di Arcore si ferma a parlare con i cronisti: “Saro’ candidato in tutte le Circoscrizioni tranne nel Centro, dove correra’ Tajani”.

Sui rapporti con la Lega: “Non credo Salvini si voglia far ricordare come complice di tutto ciò che di male questo governo ha fatto al Paese”.