Eataly apre secondo negozio a New York, made in Italy a Ground Zero

Eataly, marchio ormai famoso nel mondo e che è sinonimo di agroalimentare made in Italy, apre una seconda sede a New York. Dopo lo store sulla Fifth Avenue, nel Flatiron District, inaugura un nuovo spazio da 5.000 metri quadrati nel cuore di Ground Zero, proprio di fronte al parco con le due fontane che ricordano le Torri Gemelle abbattute nell’attentato dell’11 settembre 2001.

Tra le novita’ del nuovo punto vendita, che ha una vista mozzafiato sulla Freedom Tower e sul Memorial dell’11 settembre, ci sono anche un salad bar, una piadineria, un juice bar, un ristorante dedicato al sud Italia (Osteria della Pace), e per la prima volta verra’ servita la colazione a partire dalle sette del mattino.

Dino Borri, direttore acquisti Eataly Usa, contattato dalla agenzia Ansa spiega: "Visto che siamo in un luogo della memoria, abbiamo deciso di dedicare questo spazio al pane, come simbolo della pace". Con questa nuova sede “abbiamo cercato di creare uno store che fosse un po’ diverso dall’altro, abbiamo inserito tanti nuovi prodotti e produttori, cercando anche di separare un po’ l’esperienza dello shopping da quella della ristorazione”.

Per il nuovo megastore "sono stati investiti 38 milioni di dollari ed e’ stato dato lavoro a 600 persone", spiega il patron di Eataly, Oscar Farinetti. Una nuova sfida con cui cerca di bissare il successo dell’altro punto vendita, che l’anno scorso e’ stato visitato da 5 milioni di persone.