Docenti italiani all’estero, Siragusa (M5S): Necessario ampliare la platea dei candidati

“Difficoltà sul fronte del personale scolastico in servizio all’estero: la copertura dei posti vacanti per l’anno 2019-20 non è stata ancora completata, essendo occupate solo 83 posizioni su 167”

“È necessario trovare al più presto una soluzione per le scuole italiane all’estero, che si stanno ritrovando in una situazione di mancanza di docenti. Permangono infatti difficoltà sul fronte del personale scolastico in servizio all’estero: la copertura dei posti vacanti per l’anno 2019-20 non è stata ancora completata, essendo occupate solo 83 posizioni su 167”. Così in una nota la deputata del MoVimento 5 Stelle Elisa Siragusa, eletta nella circoscrizione Estero.

“A questa difficoltà si aggiunge la decisione del Tar di rimettere alla Corte costituzionale la valutazione sulla costituzionalità della norma che stabilisce, per il personale docente assunto nelle scuole statali all’estero per materie obbligatorie per l’ordinamento italiano, il requisito di un anno di residenza nel Paese ospitante. Si rende perciò necessario, a mio parere, ampliare la platea di coloro che possono partecipare alle procedure di selezione”, continua la deputata.

“È stato accolto quindi un mio ordine del giorno al decreto Milleproroghe che impegna il Governo a un successivo intervento normativo per allentare le maglie della selezione, eliminando il requisito di un anno di residenza”, conclude Siragusa.