“Degrado a Roma, Virginia Raggi prenda provvedimenti immediati”

Figliomeni, Fratelli d’Italia: “Al sindaco Raggi basterebbe farsi un giro per le strade per rendersi conto della situazione invivibile in cui costringe i suoi cittadini”

“Roma è diventata incivile, degradata, sporca, questo a causa della barbarie a cui è sottoposta ogni giorno. Una Roma miserevole che ogni giorno ci regala nuovi fatti di cronaca da Paese del terzo mondo, con una classe dirigente che non è in grado di gestire in maniera adeguata la grave situazione in cui versa. I segni dello sfacelo sono tangibili dal centro alla periferia. Ogni giorno. Al sindaco Raggi basterebbe farsi un giro per le strade per rendersi conto della situazione invivibile in cui costringe i suoi cittadini”. Lo dichiara in una nota Francesco Figliomeni, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

“A pochi passi da Termini in via di Porta San Lorenzo, proprio sotto le Mura Aureliane, da tempo – osserva Figliomeni – figura una tendopoli di rifugiati e sbandati che “vivono” in condizioni di igiene inaccettabili. In Piazzale Labicano zona Porta Maggiore la situazione non è migliore, tra materassi che fungono da ricoveri di fortuna, scarti alimentari, vecchi abiti abbandonati e aiuole lasciate nel più totale abbandono con erbacce infestanti. In piazza dei Crociferi rione Trevi, la piccola chiesa di Santa Maria in Trivio si è dotata in questi giorni di alcune cancellate che delimitano l’ingresso, a protezione delle scritte sui muri, dei bivacchi dei senza fissa dimora, dei rifiuti lasciati sulla scalinata. Inutili le segnalazioni dei residenti e le proteste dei commercianti, cittadini che pagano tasse salate ma sono completamente dimenticati dall’Amministrazione capitolina”.

“Dopo mesi di inerzia – conclude l’esponente Fdi – chiediamo con forza al sindaco Raggi di intervenire attraverso una mappatura della città tramite i servizi sociali e le forze di Polizia Municipale dotati di mezzi adeguati, per risolvere questo degrado che non è più tollerabile”.