Dall’Australia al Canada passando per l’Europa, il Prosecco Doc fa il giro del mondo

Eventi durante i quali un incrocio di sapori e tradizioni, uniti al Prosecco DOC, daranno la possibilità ai presenti di approfondire la conoscenza di alcune sfumature del nostro Paese

La scorsa settimana, presso l’Ambasciata Italiana a Canberra, alla presenza del presidente del Consorzio del Prosecco Doc Stefano Zanette e del direttore Luca Giavi, si è tenuta la prima tappa di un percorso promozionale all’estero che vede protagonista il Prosecco Doc durante tutto il mese di novembre.

Il programma prosegue con la settimana dal 18 al 25 dello stesso mese, durante la quale un incrocio di sapori e tradizioni, uniti al Prosecco DOC, daranno la possibilità ai presenti di approfondire la conoscenza di alcune sfumature del nostro Paese, tra cultura, ambiente e territorio.

Supporto fondamentale all’evento presso l’Ambasciata di Canberra, viene garantito dalla Scuola di Alta Cucina ALMA di Parma che curerà un seminario dedicato interamente alla dieta mediterranea e ai benefici da essa derivanti.

Il 23 novembre invece, sempre in occasione delle attività organizzate durante questa edizione della Settimana della Cucina Italiana e svolte all’interno dell’Ambasciata italiana a Londra Il Presidente Stefano Zanette e l’Ambasciatore Raffaele Trombetta intratterranno ospiti e giornalisti con un aperitivo accompagnato da Prosecco DOC; per l’occasione verrà proposto un percorso in tre diverse sale della prestigiosa sede diplomatica, che diverranno punto d’incontro per arte, sostenibilità e sport.

Dal 25 al 29 novembre, il Consorzio sarà protagonista a New Delhi, dove sono previsti suggestivi aperitivi, think tank sul vino, incontri tra aziende e consumatori nonché un Galà dinner con portate realizzate dallo Chef Carlo Cracco.

Poi le bollicine si sposteranno in Canada. Qui operatori selezionati, influencer e giovani incontreranno, in Québec, il Prosecco DOC per conoscere tutte le potenzialità del nostro dinamico vino.