CRISI DI GOVERNO | Salvini: “Non c’è più una maggioranza, al voto”. Di Maio: “Sono tranquillo, colloqui in corso” [VIDEO]

La giornata più difficile per il governo gialloverde. Salvini è più determinato che mai e si mostra pronto a staccare la spina. Anche subito

Un giovedì di fuoco, non solo dal punto di vista climatico. Il governo gialloverde vive forse il suo giorno più difficile.

Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno, ha ribadito al premier Giuseppe Conte che non esiste più una maggioranza, “come è evidente dal voto sulla Tav”, quindi andiamo in Parlamento e prendiamone atto.

Salvini è stufo dei “ripetuti insulti a me e alla Lega da parte degli ‘alleati’”, dunque “restituiamo velocemente la parola agli elettori”.

L’altro vicepremier, Luigi Di Maio, ostenta tranquillità. “Sono tranquillo”, dice ai giornalisti lasciando palazzo Chigi, “sto andando alla festa per i 25 anni di mio fratello”.

E’ crisi di governo? “Tutti i colloqui che servono sono in corso”. Staremo a vedere. “Posso dire che stiamo lavorando per il Paese, tutto il resto si vedrà”.

Certo è che il Matteo padano sembra essere più deciso che mai a staccare la spina all’esecutivo. “Inutile andare avanti a colpi di no e di litigi, come nelle ultime settimane. Gli italiani hanno bisogno di certezze e di un governo che faccia, non di ‘Signor No'”. E chiarisce: “Non vogliamo poltrone o ministri in piu’, non vogliamo rimpasti o governi tecnici: dopo questo governo, che ha fatto tante cose buone, ci sono solo – avverte – le elezioni”.

Pare che oggi in giornata ci siano stati anche contatti tra il vicepremier Luigi Di Maio e il presidente della Camera Roberto Fico. Fonti parlamentari M5S, interpellate a riguardo, non escludono che il leader del Movimento abbia visto, questa mattina, prima Fico e poi i capigruppo Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli.

Dal Pd, intanto, il deputato Michele Anzaldi commenta così: “Salvini apre la crisi di governo per un ordine del giorno (M5s) bocciato e per un’opera, la Tav Torino-Lione, che si farà, visto che il suo Governo ha dato il via libera. Di che parliamo? Salvini parli chiaro: vuole prendere il posto di Conte a palazzo Chigi senza elezioni? Lo dica”. Ma Salvini a questo ha già risposto: vuole andare al voto e vuole andarci prima possibile.