CORONAVIRUS | Secondo caso in Repubblica Dominicana: è una canadese

La canadese alloggiava presso il Viva Dominicus di Bayahibe, lo stesso hotel dove era ospite il nostro connazionale trovato positivo al Coronavirus la settimana scorsa

Secondo caso di Coronavirus in Repubblica Dominicana. Si tratta di un cittadina canadese di 70 anni, ricoverata ora presso l’ospedale militare Ramon De Lara, lo stesso dove la settimana scorsa è stato ricoverato l’italiano a cui è stato diagnosticato il Coronavirus.

La canadese alloggiava presso il Viva Dominicus di Bayahibe, lo stesso hotel dove era ospite il nostro connazionale. La persona colpita, ha spiegato la compagnia alberghiera, è una turista della zona del Quebec in Canada ed è arrivata nel paese il 22 febbraio.

Viva Resorts ha affermato che nei suoi hotel vengono applicati i protocolli e vengono seguite le linee guida del Ministero della Salute e i suggerimenti dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Ci sono voluti 63 giorni

Dal 31 dicembre, giorno in cui è stato confermato il primo caso di coronavirus (COVID-19) a Wuhan, capitale della provincia di Hubei, nella Cina centrale, il nuovo virus ha impiegato 63 giorni per raggiungere la Repubblica Dominicana.

Nonostante tutte le misure prese dalla Repubblica popolare cinese per contenere il virus nel suo territorio, è in corso una pandemia che si sta diffondendo rapidamente attraverso altre province della Cina, altre nazioni del continente asiatico, fino a Europa, America e Caraibi.

Secondo dati aggiornati a ieri, quelli infetti dal coronavirus nel mondo ammontano a 95.000 e si contano 3.200 morti.

UNA DONNA DOMINICANA

Nel frattempo una giovane donna dominicana è arrivata volontariamente all’ospedale Aristides Fiallo Cabral per essere sottoposta a osservazione, poiché aveva avuto contatti con un cittadino italiano anche lui sotto osservazione per Coronavirus.