CORONAVIRUS | Prima vittima in Repubblica Dominicana, è una donna di 47 anni

Il governo dominicano ha bloccato tutti i voli da e per l’Europa. Domani il presidente Medina parlerà alla Nazione: in arrivo misure per contrastare il diffondersi del virus

Santo Domingo, Repubblica Dominicana

Prima vittima del coronavirus in Repubblica Dominicana. Si tratta di una donna di 47 anni, dominicana, arrivata nell’isola dei Caraibi con un volo proveniente dalla Spagna. La signora soffriva di tubercolosi ed era sieropositiva.

Nel frattempo sono diventati 21 i casi di contagio da coronavirus nella RD. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Rafael Sanchez Cardenas.

Oggi si è tenuta nel palazzo del governo una riunione interministeriale presieduta dal presidente della Repubblica Dominicana, Danilo Medina. Sarà proprio Medina, domani attraverso un messaggio rivolto alla popolazione, a indicare con precisione tutte le misure che il governo dominicano ha inteso mettere in atto come prevenzione contro il virus.

Nel frattempo l’esecutivo ha deciso di bloccare tutti i voli da e per Europa, Cina, Corea del Sud e Iran, tutti paesi in cui l’epidemia è scoppiata con forza. Da martedì, secondo quanto trapela dopo la riunione interministeriale, verranno messe in atto diverse misure di prevenzione in tutto il Paese: funzionari delle istituzioni e rappresentanti delle forze dell’ordine andranno casa per casa per fornire informazioni e orientamento sui comportamenti corretti da assumere per cercare di evitare il contagio.

AGGIORNAMENTO Dopo le proteste sui social network, è arrivata la smentita del governo: non saranno militari e poliziotti a informare casa per casa i cittadini, ma funzionari pubblici a ciò preposti.