CORONAVIRUS | Conte al Senato: “Nuove misure da introdurre con la massima speditezza” [VIDEO]

“L'interlocuzione con il Parlamento e il coinvolgimento di tutte le forze parlamentari sono passaggi fondamentali”. Sui vaccini, “priorità ad anziani e operatori più esposti al pericolo”

Giuseppe Conte, in Senato per le comunicazioni sulla situazione epidemiologica e sulle eventuali ulteriori misure per fronteggiare l’emergenza da Covid-19, ha detto: “L’interlocuzione con il Parlamento e il coinvolgimento di tutte le forze parlamentari sono passaggi fondamentali: per questo ho ritenuto di rimettere ai due rami del Parlamento ogni decisione”; decisione che alla fine il Governo dovrà prendere “con la massima speditezza, a causa dell’evoluzione repentina del quadro epidemiologico”.

“Tra le fasce più vulnerabili, il governo considera anche le persone più anziane” ha sottolineato il presidente del Consiglio. “Sono i nostri cari che hanno realizzato la ricostruzione del Paese dopo le rovine del Secondo conflitto mondiale”.

“Sono i nostri genitori, i nostri nonni che con laboriosità e spirito di iniziativa hanno consentito il ‘miracolo economico’ che ci ha proiettato tra le potenze più avanzate del pianeta, membri del G7”.

Saranno proprio gli anziani, nelle intenzioni del governo, i destinatari prioritari del vaccino anti Covid: “Il ministero della Salute, su mia richiesta – ha spiegato il premier – sta già elaborando un piano di distribuzione dei vaccini”. In questo modo, “quando arriveranno le prime dosi potremo procedere in modo organizzato, secondo un piano ordinato. Ragionevolmente prevedo che favoriremo le fasce della popolazione più fragili e vulnerabili e gli operatori più esposti al pericolo”.