Calcio, Fiorentina: Montella, obiettivo è ricaricare pile

”L’obiettivo ora e’ ricaricare le pile fisicamente e mentalmente, ci aspettano una finale di Coppa Italia e un campionato in cui vogliamo perlomeno consolidare l’attuale classifica”. A chi pensa ad una Fiorentina demotivata deve ricredersi: cosi’ assicura Vincenzo Montella. ”Puntiamo a rimetterci in marcia e per riuscirci dobbiamo ritrovare brillantezza e punti – dice il tecnico viola – I giocatori sanno che queste settimane mi serviranno anche per fare le scelte in vista della finale”. La squadra pero’ accusa un problema non da poco: negli ultimi tempi ha segnato pochissimo e i risultati sono stati di conseguenza.

”Se guardiamo al nostro standard in effetti il problema c’e’. E dire che per sbloccare certe gare basterebbe talvolta solo una zampata”. Finora Matri, a rischio panchina con l’Udinese per far posto a Matos (”Mai come stavolta decidero’ all’ultimo” afferma l’allenatore) non ha reso secondo le aspettative. E l’assenza contemporanea di Gomez e Rossi (”E’ avanti nella tabella di marcia ma non ancora vicino al rientro”) si sta facendo sempre piu’ pesante: ”Non penso mai a dove saremmo potuti essere con quei due sempre a disposizione, spero di saperlo la prossima stagione – sospira Montella – Non accampo alibi ma certo si tratta di giocatori in grado di risolvere una gara in qualsiasi momento”. Come pure Cuadrado il cui futuro al momento e’ ancora incerto: Fiorentina e Udinese detengono il 50% a testa, i Della Valle vorrebbero riscattare interamente il colombiano puntando a trattenerlo anche se non sara’ facile essendo il giocatore seguito da alcuni dei maggiori club europei, dal Bayern alla Juve.

”Io devo pensare che Cuadrado c’e’ ora e in futuro – risponde il tecnico – D’altronde, se si vuol vincere e’ frustrante per un allenatore vedere andar via i migliori. Se pero’ i progetti sono diversi, allora puo’ essere divertente e stimolante contribuire a crescere chi arrivera”’. Respinte le voci che lo vorrebbero in rotta con la Fiorentina e verso la panchina del Milan (”Non scherziamo per favore, parliamo di cose reali”) Montella e’ concentrato solo sulla sfida di domani: ”Con l’Udinese ci siamo incontrati piu’ volte, e’ squadra ostica e mixata bene. Manchera’ un ‘vecchietto’ di grande valore come Di Natale ma avra’ giovani talenti come Muriel, dovremo stare attenti” avverte l’allenatore che ritrova Pizarro, Gonzalo Rodriguez e Compper ma deve fare i conti con gli acciacchi accusati in settimana da Borja Valero. A Firenze e’ arrivato Andrea Della Valle che ha seguito con attenzione la rifinitura dei viola insieme al ds Prade’.