Buenos Aires, giornata della pace di Assisi promossa da Comunità Sant’Egidio

Il 30/o anniversario della giornata di preghiera di Assisi per la pace e’ una ricorrenza particolarmente vicina a Buenos Aires, la citta’ del Papa e nella quale il dialogo interreligioso e’ un tratto fondamentale. Quest’ultima tematica e’ stata al centro di un incontro organizzato dalla Comunita’ di Sant’Egidio con il sostegno dell’arcidiocesi di Buenos Aires e della segreteria di culto del governo argentino, presente il responsabile Santiago de Estrada. Quello promosso dalla associazione buddista ‘Soka Kai’ in un ‘Auditorium della pace’ della citta’ e’ stato quindi occasione per dare spazio ai rappresentanti di diverse religioni, i quali hanno affrontato il tema del dialogo quale valore chiave contro la guerra e i conflitti.

Tanti gli interventi, tra i quali quelli del mondo cattolico, ebreo, musulmano, ortodosso, sikh, evangelico e di una rappresentante dei 32 popoli originari dell’Argentina.

A leggere un messaggio del Papa e’ stato d’altra parte monsignor Vincenzo Tunturro, segretario della Nunziatura. Non sono d’altra parte mancati i riferimenti agli scenari piu’ complessi, in primo luogo la Siria. E, guardando all’America Latina, e’ stata ricordata la Colombia in vista dell’imminente firma della pace:

"La guerra e’ la madre di tutte le poverta’", ha segnalato Rubi Murulanda, una religiosa di Bogota’. "Sono passati 30 anni dall’incontro d’Assisi e mi domando: qual’e’ oggi la coscienza dell’umanita’ e come sta il mondo? Ci sono guerre, fame, sofferenze. Costruire la pace e’ una sfida, una dinamica permanente", ha ricordato il Nobel argentino Adolfo Perez Esquivel, segnalando "l’importanza dell’aver ‘convocato’ a Buenos Aires lo spirito di Francesco".

Tra i presenti, oltre a rappresentanti delle ambasciate di Italia e Spagna, molti giovani e gruppi familiari, alcuni dei quali con i tradizionali indumenti delle diverse comunita’: a conferma che questa parte della "periferia" del mondo ha ormai da molto messo al centro del proprio sviluppo una riuscita integrazione delle molteplicita’ religiose.