Brunetta (Fi), se Renzi perde le amministrative deve dimettersi

Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati, è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus. Brunetta ha bocciato il question time del Ministro Boschi: "La Boschi se fosse stata una mia studentessa avrebbe avuto vita difficile. Non si va in un’aula parlamentare raccontando balle o inventando numeri, come ha fatto ieri. La povera Boschi ieri ha fatto confusione, ha imbrogliato il Parlamento, proprio per questo l’ho bocciata".

Brunetta, poi, ha fatto una sua previsione sui prossimi ballottaggi: “Renzi ha messo la faccia sulle amministrative e gli sta andando male. Ormai tutti i sondaggisti ci dicono che i ballottaggi saranno una tragedia per il Pd. Molto probabilmente perderà Fassino a Torino, molto probabilmente Sala perderà a Milano, a Roma Giachetti ha già perso, quasi certamente il Pd perderà a Trieste, ci sono buone speranze che il Pd perda anche nella roccaforte di Bologna, dove il candidato è un anti renziano, a Napoli il Pd ha già perso non andando neanche al ballottaggio. Virginia Raggi a Roma ha già vinto. Queste amministrative per Renzi sono peggio delle regionali del 2000 per D’Alema, e allora, dopo la sconfitta D’Alema si dimise da presidente del Consiglio. Renzi adesso dice che se perde non si dimetterà? Beh, ha messo le mani avanti. Dal punto di vista politico invece lo dovrebbe fare. Ma lo faranno dimettere i suoi, la minoranza del suo partito. Dopo questa batosta il Pd sarà morto, il Pd di Renzi sarà finito, ko”, ha sottolineato Brunetta, che ha aggiunto: "Renzi non arriverà da Premier al referendum".