Berlusconi, ‘Noi Meridionali’ presenta denuncia contro giudice Esposito

Venerdì mattina, a Roma, all’Hotel Nazionale, il movimento "Noi Meridionali" presenta le motivazioni della sua denuncia nei confronti del giudice Antonio Esposito, il presidente del collegio che in Cassazione ha reso definitiva la condanna di Silvio Berlusconi per frode fiscale nel processo Mediaset e finito nella bufera perché accusato di aver anticipato in un’intervista le motivazioni della sentenza prima del loro deposito.

L’incontro ha come titolo "Per la difesa dei diritti e della dignità dei cittadini". "Nel caso del giudice Esposito – dice Enzo Maiorana, presidente del movimento e associato della Lidu (Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo) – c’è stata una evidente violazione dell’articolo 111 della Costituzione, il cui fondamento risiede nell’imparzialità del giudice nei confronti dell’imputato. Non vogliamo entrare nel merito della sentenza, questo è compito della magistratura e non nostro, ma se fosse vero quanto comparso su alcuni giornali, possiamo dire che nei confronti di Silvio Berlusconi non è stato realizzato quel giusto processo previsto dalla Costituzione". "E’ per questo – conclude – che abbiamo deposto alla procura una denuncia nei confronti del giudice Antonio Esposito, perché, come siamo profondamente convinti che le sentenze vadano rispettate, siamo altrettanto convinti che queste devono essere il risultato di un processo giusto che rientri nella legalità. E noi, in quanto associazione, difendiamo ogni cittadino i cui diritti e la cui dignità non vengono rispettate".