Berlusconi a Roma riunisce i vertici Fi, linea dura sull’immigrazione

Italian former Prime Minister Silvio Berlusconi leaves after a press conference on June 18, 2014 in Rome. AFP PHOTO / ANDREAS SOLARO

Silvio Berlusconi è rientrato a Roma nella tarda mattinata di un martedì caldo ma denso di nuvole nel cielo della capitale. Il Cavaliere non ha perso tempo a ha riunito a pranzo i big di Forza Italia. Tra gli altri, presenti all’incontro Giovanni Toti, governatore della Liguria e consigliere politico del Cav, Maria Rosaria Rossi, braccio destro di Silvio e tesoriere unico del partito, Deborah Bergamini e i capigruppo e vice capigruppo di Camera e Senato.

Secondo indiscrezioni stampa Berlusconi avrebbe dovuto incontrarsi nel pomeriggio con Denis Verdini, ma al momento Renato Brunetta smentisce a modo suo: “Non ne so assolutamente nulla, ma penso che Berlusconi abbia cose molto più importanti da fare”.

Durante la riunione coi vertici Fi si è discusso in particolare della linea dura da tenere sull’emergenza immigrazione, linea condivisa con l’alleato della Lega, in vista della conferenza stampa organizzata dal partito con i big azzurri al Senato nel tardo pomeriggio. Sul tavolo anche le riforme costituzionali e il ddl scuola attesi all’esame del Senato con l’incognita Denis Verdini, che potrebbe dar vita a un gruppo in soccorso alla maggioranza renziana a corto di voti alla Camera Alta.

Proprio a proposito di questo, spunta a Palazzo Madama la lista dei senatori che potrebbero decidere di aderire al nuovo gruppo che Verdini punta a realizzare a breve. In questa lista ci sarebbero i nomi di 13 senatori, compreso Denis Verdini, provenienti dalle file di Forza Italia e Gal. Sarebbe davvero un colpo per Forza Italia in Senato: solo alcuni giorni fa c’è stata la nascita del gruppo autonomo guidato da Raffaele Fitto, leader dei ‘Conservatori’, con 12 senatori.