Arriva il matrimonio solidale, la nuova ‘tendenza’ che ‘fa del bene’

Il matrimonio solidale, è questa la tendenza che sta prendendo sempre più piede fra le giovani coppie che decidono di sposarsi, sia in chiesa che civilmente. Matrimonio solidale, cioè un matrimonio che regoli le consuete attività che accompagnano l’evento in base ai valori della solidarietà e sostenibilità.

Per cui i regali saranno scelti fra quelli prodotti in modo sostenibile da categorie disagiate, il viaggio di nozze si svolgerà in mete di turismo consapevole, cioè in paesi non funestati da dittature o che non hanno forme di sfruttamento delle risorse o degli esseri umani, somme saranno devolute in favore di attività di sostegno di particolari categorie bisognose di supporto.

Per chi vuole spingere la propria scelta fino in fondo c’è anche la possibilità di spedire partecipazioni solidali e di scegliere in modo solidale le bomboniere. Per le giovani coppie che scelgono il matrimonio solidale, è anche un modo per caratterizzarsi e dichiarare la propria appartenenza a valori forti e umanitari.

E così vediamo sempre più liste di nozze che, invece di riempirsi di oggetti firmati o anche solo semplicemente trendy, suggeriscono l’acquisto di oggetti prodotti da associazioni che operano in favore di categorie a rischio o che si riforniscono da produttori che non sfruttano il lavoro minorile o presso imprese che operano nel terzo mondo ma anch’esse aderiscono ai valori del commercio equo e solidale.

Fra le tante associazioni che offrono la possibilità di utilizzare delle partecipazioni solidali o di offrire agli invitati bomboniere solidali c’è la Lega del filo d’oro, con il suo sito. La Lega del filo d’oro opera da 50 anni nel difficile settore dei non vedenti, non udenti e dei pluriminorati sensorialmente. Un settore poco conosciuto ma che pure non ha meno sofferenza e necessità di aiuto di altri. Anche perché i disagi, per un non udente o non vedente, sono terribili, dovuti anche al fatto che l’handicap si sovrappone senza toccarne la forza e la vivacità, alla gioventù e a una forma fisica che può essere invidiabile. Proprio per questo i soggetti appartenenti a questa categoria richiedono una attenzione personalizzata e pratiche mirate di sostegno.

Proprio quello che fa la Lega del filo d’oro, che opera a stretto contatto con le famiglie dei soggetti disagiati e, in accordo con le istituzioni locali, cura il reinserimento sociale degli stessi con interventi personalizzati appoggiandosi a una lunga lista di efficienti sedi territoriali.

Il sito della Lega, efficiente e pratico, permette di scegliere fra una lunga lista di partecipazioni e di bomboniere prodotte con l’intervento importante di non vedenti e non udenti. Come per i migliori brand di commercio elettronico, con pochi click è possibile acquistare e inviare a casa degli invitati le partecipazioni o ricevere a casa propria le collezioni di bomboniere scelte. 

Ma chi decide di rivolgersi alla Lega per questi acquisti, soprattutto saprà di aver attivato importanti ricadute sociali con il proprio matrimonio. Il ricavato delle vendite, infatti, nel 2016 sarà interamente utilizzato per finanziare progetti di musicoterapia pensati in modo specifico per non vedenti e non udenti. Più saranno le partecipazioni e le bomboniere spedite, più numerosi saranno i progetti finanziabili e quindi attivati, con grandissimi benefici per i soggetti assistiti, visto che la musicoterapia è da tempo considerata una attività di primaria importanza nell’accompagnamento di particolari casi di disagio.