Alitalia, Santori (Fdi): “Ennesima beffa per l’Italia, fuori i colpevoli”

“La nostra ormai sembra una compagnia di bandiera ammainata, impugnata da un manipolo di improvvisati dirigenti strapagati con il sacrificio di migliaia di dipendenti”

“Nell’era della globalizzazione, con l’aumento esponenziale dei passeggeri, i governi non eletti degli ultimi anni sono riusciti a far fallire la compagnia aerea di bandiera. Scelte scellerate e un management incapace hanno fatto naufragare ogni tentativo di rilancio di Alitalia, e il rischio di creare un’emergenza lavorativa senza precedenti è dietro l’angolo. In più, dovremo fare i conti con la beffa di poter diventare ancora una volta territorio di conquista a prezzi stracciati per imprenditori esteri, offrendo così l’ennesima opportunità speculativa che fa cedere pezzi di sovranità al Paese. La nostra ormai sembra una compagnia di bandiera ammainata, impugnata da un manipolo di improvvisati dirigenti strapagati con il sacrificio di migliaia di dipendenti che dovranno cercarsi una nuova occupazione”. E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia.