Agli immigrati non piace la Sardegna, nave dirottata verso la Calabria

Nessuno sbarco di migranti, almeno oggi, in Sardegna. La nave che sarebbe dovuta arrivare al porto di Cagliari con 550 persone salvate al largo delle coste libiche e’ stata dirottata verso la Calabria. Secondo quanto si e’ appreso i migranti, provenienti da Somalia ed Eritrea, si sarebbero rifiutati di essere trasportati nell’isola dalla quale sarebbe stato piu’ difficile spostarsi verso altre destinazioni. L’apparato di accoglienza allestito al porto di Cagliari non e’ stato smantellato. L’allerta rimane in quanto si aspettano nuovi arrivi a breve.

UN MILIONE E MEZZO DI EURO IL VIAGGIO DELLA SPERANZA La polizia ha fermato un tunisino che ha confessato di essere lo scafista che ha condotto l’imbarcazione con 680 immigrati a bordo, parte dei quali, 370, sono sbarcati ieri a Pozzallo (Ragusa) da una motovedetta della Guardia costiera. Gli altri sono stati condotti ad Augusta (Agrigento) e Trapani. Agli organizzatori, secondo quanto ricostruito dalla Squadra mobile di Ragusa grazie alle testimonianze dei profughi, il viaggio ha fruttato quasi un milione e mezzo di euro. La questura di Ragusa ieri, contestualmente all’arrivo, ha trasferito 350 immigrati che erano sbarcati nei giorni scorsi, per svuotare il centro di accoglienza di Pozzallo.