12enne muore folgorato da un fulmine, salvo il cugino 14enne

Una giornata cominciata con il sole alto in un cielo sereno si è trasformata in tragedia in Puglia. Nel pomeriggio il bel tempo ha lasciato il posto a un acquazzone estivo, con lampi e tuoni, scatenatosi all’improvviso, tanto che per i bagnanti e le persone che si trovavano per strada non c’è stato il tempo di mettersi al riparo.

In un residence a Campomarino di Maruggio (Taranto), stavano giocando due cugini, 12 e 14 anni che durante il temporale sono stati entrambi colpiti da un fulmine. Il bambino più piccolo, Giovanni Carlucci, di Acquaviva delle Fonti (Bari), folgorato, è morto sul colpo per arresto cardiaco. Inutili le manovre di rianimazione praticate dal personale del 118 giunto sul posto, insieme a carabinieri e polizia.

Il 14enne è vivo: ricoverato all’ospedale "Giannuzzi" di Manduria, è cosciente e a sentire i medici non dovrebbe riportare gravi conseguenze.