Giorgia Meloni a Berlusconi, “ok centrodestra unito ma senza Alfano”

E ancora: “Scegli da che parte stare, scegli il tuo campo e firma un patto anti-inciucio a livello nazionale”. Para la leader Fdi

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni, intervistata dal Corriere della Sera, invita le forze del centrodestra a costruire una “proposta seria” in Sicilia per vincere le Regionali di novembre. La proposta va costruita, secondo la leader di Fratelli d’Italia, intorno alla candidatura di Nello Musumeci. “Ha levatura, competenza, esperienza. Del resto, abbiamo piu’ volte chiesto a Forza Italia se ci fosse un altro nome ma invano. Se il tempo dedicato ad Alfano lo avessimo speso per un programma comune su lavoro, infrastrutture, giovani, agricoltura…”.

Angelino Alfano? “Potrebbe togliere più di quanto non riuscirebbe a mettere”, osserva Meloni. Alternativa Popolare è corteggiata non solo da Berlusconi, ma anche dal centrosinistra e punta ad essere l’ago della bilancia delle elezioni siciliane.

Dunque da Meloni un rinnovato no a un centrodestra che includa Ap. Non solo: attraverso le pagine del Corriere Giorgia invita Berlusconi a scegliere da che parte stare, “scelga il suo campo” con un “patto anti-inciucio” nazionale, puntando a una riforma elettorale con premio di coalizione che impedisca margini di scelta post-elettorale delle maggioranze di governo. Difficile che l’uomo di Arcore possa accettare qualcosa del genere.

SEGUI ITALIACHIAMAITALIA SU FACEBOOK, PER TE CONTENUTI ESCLUSIVI