Troppo cibo tra Natale e Capodanno? Ecco 5 consigli per il “riciclo perfetto”

Oltre 2 kg circa in più di cibo, in media, a famiglia, tra pasta, panettone, dolci vari. Che fare con tutto questo?

Secondo uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’azienda toscana Fratelli Polli, sempre più italiani abusano del cibo durante le feste natalizie. Oltre 2 kg circa in più di cibo, in media, a famiglia, tra pasta, panettone, dolci vari. Che fare con tutto questo?

Manuela Polli, Pr&Communication Manager di Polli, consiglia di ‘dare una nuova vita’ agli avanzi di cibo, creando così delle ricette che siano, al tempo stesso, gustose e leggere. Il riciclo in cucina è una tendenza che viene praticata sempre di più nella logica di condividere ed apprezzare pietanze creative con le persone a cui si vuole bene”.

Secondo i masterchef, il riutilizzo degli avanzi rappresenta una vera e propria arte, celebrata da libri e programmi tv. Un’occasione perfetta per sbizzarrirsi è il cenone di Capodanno (57%) che secondo gli esperti potrebbe essere sotto il segno del riciclo a tavola.

I 5 CONSIGLI PER IL “RICICLO PERFETTO”

1) Non aver paura. Ogni piatto si presta a qualsiasi tipo di riciclo. Con un panettone, infatti, possono essere realizzate ricette sia dolci che salate;

2) Per dare una nuova vita ai sapori, ricordati di riscaldare sempre le pietanze, oppure di condirle con un po’ di olio extravergine d’oliva a crudo;

3) L’unica cosa importante è la salubrità del piatto: ricordati di congelarlo, per far sì che i benefici nutrizionali non vengano intaccati;

4) Valorizza anche la presentazione. Aggiungi, per esempio, delle verdure di stagione che possono essere mangiate per dare un tocco di freschezza;

5) Non buttare il pane raffermo e dai nuova vita alle verdure già cucinate, utilizzalo come base per le zuppe oppure al posto della farina per la realizzazione di morbide torte. Le verdure possono diventare ottime vellutate o gustosi nuovi contorni.