Trevisani nel mondo, addio al fondatore don Canuto Toso

"Un grande uomo che ha saputo cogliere l'importanza dell'identità e della cultura dei trevisani nel mondo, nella consapevolezza del valore dei luoghi natii”

Trevisani nel mondo
Trevisani nel mondo

Messaggi da tutto il mondo stanno arrivando all’Aitm, associazione dei Trevisani nel mondo, e al suo presidente Franco Conte per la morte del fondatore don Canuto Toso all’età di 91 anni. Tale è l’affetto condiviso – scrive La Tribuna di Treviso – che la diocesi di Treviso ha scelto la monumentale chiesa di San Nicolò, la più capiente della provincia, per le esequie che il vescovo, monsignor Michele Tomasi, presiederà domani.

Arriveranno delegazioni delle 130 sezioni dei Trevisani nel mondo, non solo dall’Italia ma anche dall’estero.

“Un grande uomo che ha saputo cogliere l’importanza dell’identità e della cultura dei trevisani nel mondo, nella consapevolezza del valore dei luoghi natii e del profondo significato di mantenere un legame saldo, con chi è emigrato, creando una comunità diffusa nel mondo, ma fortemente unita” le parole del presidente della Camera di Commercio di Belluno e Treviso Mario Pozza.