Terremoto, da Regione Emilia Romagna altri 65 milioni per i centri colpiti da sisma

"Questo ci consentira' di ultimare il fondamentale tassello della ricostruzione rappresentato dai centri storici, sul quale, dallo scorso anno, abbiamo accelerato" 

La Regione Emilia Romagna stanzia altri 65 milioni di euro per il tessuto produttivo e sociale dei centri storici dei 30 Comuni colpiti dal terremoto del 2012.

La somma sara’ cosi’ suddivisa: 30 milioni per le opere pubbliche dei Piani organici per progetti dei Comuni e 35 milioni come contributo per le micro, piccole e medie imprese che vogliono tornare a investire in questi territori.

“Questo ci consentira’ di ultimare il fondamentale tassello della ricostruzione rappresentato dai centri storici, sul quale, dallo scorso anno, abbiamo accelerato dopo aver terminato la concessione dei contributi relativi agli interventi privati, in via di completamento, ricostruzione privata, cioe’ abitazioni e in particolare delle imprese, e quella delle scuole. Questo continuando a lavorare insieme alle comunita’ locali”, ha detto l’assessore regionale alla Ricostruzione Palma Costi nel dare l’annuncio dei nuovi fondi durante la riunione del Comitato istituzionale con i sindaci dei 30 comuni rimasti nel cratere.