Terremoto al comites di Philadelphia, sfiduciato il presidente Ferrigno

L’On. Salvatore Ferrigno, presidente del Comites di Philadelphia, è stato sfiduciato nel corso della riunione che si è tenuta lunedì sera. Una riunione alla quale ha partecipato anche il vice console Dott. Eugenio Boldrini.

Alcuni consiglieri del Comites avevano presentato una mozione di sfiducia nei confronti di Ferrigno, mozione che è passata.

In queste situazioni il regolamento dei Comites prevede che in caso di un voto sfavorevole al presidente si indichi un’altra riunione entro un ragionevole periodo di tempo e la mozione venga ripresentata. Per sfiduciare il presidente c’è bisogno del voto della metà più uno dei membri del Comites presenti alla riunione. Ricordiamo che il Comites è formato da 12 membri eletti e solo questi hanno il diritto di voto in questa vicenda. I cooptati ne sono esclusi. Il quorum deve essere di almeno due terzi dei membri, cioè 8.