Sondaggio, Pd resta primo partito. Lega oltre il 15%

Il Pd resta primo nelle intenzioni di voto degli italiani, con il 33,7% del gradimento. Segue il Movimento 5 Stelle (23%), la lega Nord (15,3%) e Forza Italia (10,2%). E’ quanto emerge da un sondaggio Ixè realizzato in esclusiva per Agorà Estate, Rai Tre.

Rispetto al dato registrato al 10 luglio, il Pd perde lo 0,3%. M5S guadagna +0,5% e lega Nord +0,3%. "Il Pd – spiega Roberto Weber, presidente Ixè – si trova in una situazione di sofferenza, ma non terribile. E’ interessante che la Lega nella rilevazione di oggi superi la soglia del 15%. Negli ultimi mesi il M5S ha ripreso tre unti: questo fa pensare che ci sia ancora spazio di crescita".

FIDUCIA NEI LEADER Il Presidente delle Repubblica, Sergio Mattarella, resta il leader politico nel quale il 62% degli italiani ripone la propria fiducia. A seguire, con il 31% dei consensi, il premier Matteo Renzi. E’ quanto emerge da un sondaggio Ixe’ realizzato in esclusiva per Agora’ Estate. In base ai dati raccolti, la fiducia in Matteo Salvini e’ al 23%, in Beppe Grillo al 22%; quella in Angelino Alfano all’11% e in Silvio Berlusconi al 13%. Rispetto alle rilevazioni del 10 luglio scorso, tutti i leader presi in esame hanno perso un punto di gradimento, fatta eccezione per Beppe Grillo e Silvio Berlusconi, la cui soglia di consenso rimane stabile.

ITALIANI CON TSIPRAS Per il 63% degli italiani, il premier greco Alexis Tsipras ha fatto bene ad accettare il memorandum greco e l’intesa con i creditori in quanto non aveva altra scelta. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto Ixé, per il programma di Rai Tre Agorà Estate. Per il 28% degli intervistati, invece, Tsipras ha sbagliato ad accettare l’accordo e avrebbe dovuto uscire dall’euro, mentre il 9% non ha saputo esprimersi.

Più di un italiano su due (il 56% degli intervistati) considera eccessive le richieste fatte dall’Europa ad Atene, fa notare ancora il sondaggio. Il 35% si è espresso in senso contrario e il 9% ha preferito non dichiarare la propria opinione. Considerato l’accordo stipulato fra la Grecia e l’Unione europea, precisa ancora Ixè, il 76% degli italiani vede in Tsipras un leader che ha dovuto fare i conti con la realtà. Secondo il 14% del campione, è un premier che non ha mantenuto le promesse, ma solo l’1% lo considera un punto di riferimento in Europa.